Come annunciato già parecchie volte, sto scrivendo un saggio sugli argomenti di questo blog.

Non avendolo mai fatto prima, non solo devo pensare a scrivere e sviluppare il mio libro, ma devo anche pensare al futuro della mia creatura.

Nell'articolo precedente, ho analizzato la pubblicazione mediante l'editoria tradizionale.
Come qualsiasi cosa ha i suoi pregi ed i suoi difetti

Scrivere un libro, o creare qualsiasi forma di opera creativa, richiede tempo e pianificazione. Diciamo che è come mettere al mondo un figlio concepito con le Muse dell'Arte - a ciascuno la sua.

Come genitori volete solo il meglio per la vostra progenie. Durante la gestazione fate le visite "mediche" del caso per vedere che stia bene, allestite la prima cameretta, vi preoccupate del suo futuro come individuo all'interno della società.

Così devo valutare anche ciò che oggi, soprattutto in Italia, viene considerato - un pò come il Grande Male Sociale dell'epoca vittoriana - il male dell'editoria tradizionale: il Self-Publishing o auto-pubblicazione.

Analizziamo in dettaglio quindi questa piaga..

Che cos'è?

Il termine auto-pubblicazione implica il fatto di fare tutto da soli e suona un pò come un hobby - soprattutto agli occhi di alcuni lettori o Case Editrici. "Sì vabbè, nessuno lo pubblicava allora si è auto pubblicato!" 

Certamente non c'è niente di sbagliato ed è meraviglioso creare libri per il piacere di creare qualche cosa ma, se le intenzioni dell'Autore sono differenti da questo, forse il termine migliore per descriverlo è Autore Indipendente, o Indie.

Il termine Self-Publishing è quindi fuorviante. Può indicare una persona che lo fa per passione, come hobby, mentre svolge il suo regolare "altro lavoro" retribuito, o uno scrittore che vede nell'auto-pubblicazione il modo di creare un prodotto di qualità slegandosi dai controlli esterni di terzi durante l'intera filiera produttiva. In questo caso è un lavoro e non un passatempo.

Molti autori anche famosi ora sono auto-pubblicati perchè odiano vedere scelte editoriali non condivise ed imposte per Contratto - una copertina o un titolo che odiano - da Editori Tradizionali.
Dopo la firma di un Contratto, gli autori tradizionalmente pubblicati hanno praticamente zero controllo - sui prezzi, la tempistica della pubblicazione, il marketing, talvolta la copertina, il titolo o le parole utilizzate. Molti degli autori sono costretti a cambiare le proprie storie per adattarsi a ciò che l'Editore vuole.

Un indie, può lavorare con i freelance di propria scelta e scegliere l'aspetto migliore del proprio prodotto. Questo può essere sia un vantaggio che uno svantaggio, ma come indipendente, può anche cambiare idea. Basta caricare un altro file sulla piattaforma di pubblicazione preferita.

L'autore indie impara dai propri errori e fallimenti. Impara nuove abilità - come selezionare i professionisti con cui lavorare. Guadagna denaro direttamente e interagisce con i clienti - gli utenti finali - i lettori.

Sì, è un lavoro duro, ma è certamente potente. L'energia creatrice dell'indipendente può fare balzi in avanti molto più velocemente che aspettando in fila il proprio turno. Aumenta la sua consapevolezza come creativo e narratore. Diventa capace di prendere una decisione da solo o di intervenire per migliorare il proprio prodotto.

In poche parole, l'Autore Indipendente smette di chiedere l'autorizzazione. Non ne ha bisogno. Smette di aspettare di essere scelto. Si sceglie da solo.

Deve ancora spendere la stessa quantità di tempo nella scrittura e nell'editing ma una volta che è pronto a pubblicare, carica il file su Amazon, Kobo, iBook, Draft2Digital, Smashwords o qualsiasi altro negozio online.

Il suo ebook è di solito in vendita entro 4-72 ore. Viene pagato a 60 giorni dopo la fine del mese di vendita. Se sceglie l'opzione di stampa mediante la pubblicazione On-Demand, può farlo entro 24 ore se approva la formattazione online, oppure può ordinarne una copia - cosa che potrebbe richiedere un paio di settimane - ma in sostanza, velocemente può avere il proprio libro in vendita.

Non deve stare in attesa, magari per diversi anni, prima che gli editori facciano la propria scelta.

A parità di prezzi, un Autore Indipendente guadagna molto di più. Per un libro prezzato tra 2.99$ e 9.99$ su Amazon, può ottenere delle royalty pari al 70% del prezzo di copertina contro il 7-25% - in media del 10% -  dell'editoria tradizionale.

È chiaro quindi che è necessario vendere molto meno copie per fare la stessa quantità di denaro con l'auto-pubblicazione.

Ma non è un sistema rapido di arricchimento. È importante ricordarselo. Non garantisce che si stiano vendendo più copie rispetto a quelle che avreste potuto avere con un editore tradizionale. Molto dipende dal genere, dall'investimento nel marketing e, talvolta, la pura fortuna.

Un Autore però non può costruire il proprio business sulla fortuna. Può tuttavia imparare nozioni di marketing - cosa fondamentale in questi giorni, indipendentemente dal modo di pubblicazione.

I libri in formato digitale possono essere in vendita in moltissimi paesi simultaneamente e, considerando la penetrazione della telefonia cellulare smart, nei prossimi anni l'accesso a Internet diventerà globalmente pervasivo. Naturalmente le vendite in altre nazioni verranno sbloccate incrementando le possibilità del flusso di reddito. Questo ovviamente è molto più valido per i libri in inglese, francese o spagnolo - sono le lingue maggiormente diffuse - che non per l'italiano o il turco.

Molti autori tradizionalmente pubblicati che hanno venduto diritti di World English rights per tutti i formati sono ancora spesso venduti solo all'interno del mercato locale, perché non resi disponibili all'estero. Molti hanno anche venduto i diritti per audio-book mai prodotti.

Se siete in una situazione simile, rivedete il Contratto. Per cosa avete i diritti?

Potete pubblicare automaticamente in paesi in cui non avete venduto i copyright, quindi perché non provarci!

Anche i libri di nicchia possono raggiungere un pubblico. Le Case Editrici hanno solitamente l'aspettativa di un certo numero di vendite, e se il mercato è troppo piccolo per un importante editore potrebbe essere sufficiente per soddisfare la vostra definizione di successo.

È possibile poi stabilire il prezzo a piacere, in quanto le probabilità che il tuo libro attiri lettori particolari - disposti a pagare prezzi più elevati - in cambio del piacere della lettura

Se pubblicate e agite correttamente, Agenti e Editori verranno da voi. Non dovete pregare e chiedere attenzione.

L'equilibrio di potere in questo caso è invertito e l'indie consapevole può ottenere offerte molto migliori di un autore alla prima pubblicazione tradizionale senza alcuna prova di vendita.

Basta guardare le offerte ad autori indie che nell'ultimo anno hanno ottenuto contratti sia per la pubblicazione che offerte di adattamenti per film o serie TV. Oppure l'incredibile successo di The Martian, nato come un ebook auto-pubblicato, poi diventato audio-book ed infine film e fenomeno internazionale. E non dimentichiamo 50 Shades of Grey, iniziato come fan fiction auto-pubblicata di Twilight prima di vendere 65 milioni di copie. Quindi, se si desidera una pubblicazione tradizionale, magari saltare la fila e farsi un po' di gavetta come Autori Indipendenti potrebbe non essere una cattiva idea.

Ma come sempre c'è il rovescio della medaglia. Ai vantaggi si contrappongono gli svantaggi.

Dovete fare tutto da soli o trovare professionisti idonei per aiutarvi. Come per ogni nuova capacità, la curva di apprendimento è ripida. Dovete come sempre scrivere ed occuparvi del marketing, ma dovete anche pubblicare. Dovete trovare almeno un editor e un designer di copertina. Lavorare con loro, decidere il titolo, ottenere il lavoro formattato per la versione digitale, a stampa o qualsiasi altro formato desideriate e trovare professionisti idonei per aiutarvi.

Bisogna decidere la propria definizione di successo e capire che è necessario eseguire tutti gli aspetti dell'attività se si desidera seguire la strada del pro indie. Per molte persone, questo può essere un problema, perché non si ha il tempo di fare tutto o il piacere nel farlo. Questa vita non è certo per tutti.

Non c'è prestigio o validazione da parte dell'industria. La stigmatizzazione diminuisce ogni giorno sempre di più, ma se la vostra definizione di successo è legata a ciò che altri Autori, Agenti o Editori pensano di voi, allora il Self-Publishing potrebbe non essere la cosa migliore per voi.

Avete bisogno di un budget iniziale se volete un risultato professionale.

Probabilmente vorrete spendere del denaro per un editing professionale o per libri, software e corsi per scrittori.

Se intendete vivere di questo lavoro, allora dovete investire denaro nella creazione di risorse per la difesa della vostra proprietà intellettuale, per sviluppare il business con l'intenzione di ricondurlo a più flussi di reddito.

È difficile ottenere la distribuzione nelle librerie. Non è impossibile e se vi interessa la distribuzione a stampa, controllate le opzioni con Ingram Spark. Ma è molto più probabile che abbiate la distribuzione in libreria con un editore tradizionale, perché è essenzialmente il loro modello di business e lo è da molto tempo. Sono esperti nella stampa e nella distribuzione di prodotti fisici.

Una scelta alternativa potrebbe essere quella di utilizzare il Print on Demand tramite Createspace, così che i libri a stampa siano disponibili su praticamente tutte le librerie online.

La maggior parte dei premi letterari non accettano libri indie e la maggior parte dei critici letterari per i media mainstream non li recensiscono. Quindi, se la vostra definizione di successo è un successo letterario, probabilmente è meglio seguire un percorso tradizionale.

IN BREVE

PRO



CONTRO



Controllo creativo totale sul contenuto e sul design



Si deve fare tutto da soli o trovare professionisti idonei come aiutanti


Emancipazione dell'Autore

Non c'è il prestigio, complimenti o la convalida da parte dell'industria

Più veloce il tempo di commercializzazione

Occorre un budget iniziale se si vuole un risultato professionale

Le Royalties sono più elevate

È difficile ottenere la distribuzione a stampa nelle librerie

Vendere con qualsiasi mezzo in qualsiasi mercato globale, in quanto si conservano i diritti di copyright


La maggior parte dei premi letterari non accetta libri indipendenti

I libri di nicchia possono raggiungere un pubblico

Può essere usata come biglietto da visita per accedere a pubblicazioni tradizionali


Ora che ci siamo fatti un'idea di massima su pregi e difetti dei due principali sistemi di pubblicazione di un libro al momento disponibili, è giunto il momento di fare alcune considerazioni.

Ma lo vedremo prossimamente.

Rate this posting:





Leave a Reply

- English is welcome too -

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...